Come è fatto il mercato

BANCHE
Il sistema bancario è il sistema attorno al quale ruota l’economia; è il sistema che controlla il mercato degli investimenti e quello dei finanziamenti, anche attraverso società e meccanismi diversi e che parrebbero essere in concorrenza con le banche. Non è proprio sempre così.

COOPERATIVE DI GARANZIA FIDI
Sostanzialmente sono degli enti che affiancano l’impresa, fornendo una garanzia più solida per rendere più facile l’accesso al mercato istituzionale del credito rappresentato dalle banche.

SICAV – SGR – PRIVATE EQUITY
Oggi il mercato degli investimenti è dominato da banche, intermediari finanziari come SICAV o società a capitale variabile (sostanzialmente dei fondi di investimento in forma societaria), SGR o società di gestione del risparmio che offrono fondi di investimento di tutti i generi ai quali basta aderire acquistando delle quote.
Questi fondi poi si preoccupano loro di trovare le aziende su cui investire i propri risparmi, specializzandosi a volte in specifici settori.
Per quanto riguarda le aziende che beneficiano dell’intervento di questi operatori finanziari, esse ricevono finanziamenti e nella maggior parte dei casi anche supporto ma si tratta di finanziamenti aziendali a tassi correnti tenendo conto che nei tassi ci sono anche da considerare i costi di consulenza per il supporto che viene dato all’imprenditore.
Per quanto riguarda poi i rendimenti percentuali di questi investimenti, non si può certo dire che siano molto diversi dalla media del mercato.
I tassi non particolarmente golosi per le aziende non lo sono nemmeno per gli investitori poichè in parte essi restano alle società di gestione e non finiscono nelle casse degli investitori.
Se poi si vanno a vedere la tipologia e le dimensioni delle aziende che vengono gestite in queste operazioni si capisce chiaramente che la fetta più grande di aziende (piccole e medio piccole) non viene nemmeno presa in considerazione da queste società, proprio per le loro dimensioni.

VENTURE CAPITAL
Altro tipo di investimento (e finanziamento) è il Venture Capital: le società che operano in questo campo fanno investimenti normalmente in pochi settori che sono i settori ad alta tecnologia (biotecnologie p. es.) e internet.
Se non si opera in questi settori è praticamente impossibile accedere ai finanziamenti che vengono offerti da questi investitori.
Per un investitore comprare quote di fondi di V.C. è sempre abbastanza rischioso soprattutto se si parla di investimenti internet dove i flop nonostante tutto sono all’ordine del giorno. Per quanto riguarda l’alta tecnologia invece il problema principale per chi investe sono i tempi piuttosto lunghi necessari perchè l’investimento produca il reddito sperato.

BUSINESS ANGELS
I Business Angels sono degli investitori che puntano a finanziare nuove aziende ed idee innovative. Per avere i fondi messi a disposizione da questi investitori si devono avere delle caratteristiche innovative nella struttura e nel progetto oltre a dover essere aziende di recentissima costituzione. Anche qui i paletti per poter rientrare nel novero dei progetti finanziabili, sono molto stretti. Se si vuole investire in questo tipo di operazione entrare a far parte di una di queste associazioni di benefattori è la strada più indicata.

CROWDFUNDING
Raccolta di fondi che avviene online e che dovrebbe sfruttare il potenziale enorme della viralità del web e dei nuovi comportamenti e schemi mentali dei navigatori facilitati dall’affermarsi dei Social Media e dalla condivisione globale che ne deriva. In Italia ancora tutto da scoprire.
In genere vi si ricorre per raccogliere fondi e attrarre finanziamenti in vari contesti.
L’idea di raccogliere fondi da vari donatori o investitori non è certamente nuova, ma il crowdfunding va ben oltre questo.
Affonda le proprie radici nel concetto di ‘microfinanza’, ovvero la nozione secondo la quale piccole somme, quando aggregate, fanno la differenza; è lo stesso concetto alla base di molta dell’attrazione che riscuotono i Social Media come mezzi per facilitare azioni popolari e cambiamenti: tante piccole azioni, quando messe insieme, creano reazioni a catena e provocano effetti enormi, spesso imprevedibili, e poco riconducibili alla piccola azione iniziale.
Questo sistema di finanziamento trova il suo limite proprio nelle radici in cui affonda: è cioè un sistema adatto a piccole operazioni. In estrema sintesi sono più le parole che sono state spese per discutere dei vari aspetti del crowdfunding che le aziende o gli investitori che ne hanno tratto un reale beneficio.